Il rimedio più potente per recuperare un vecchio maglione infeltrito: sarà come appena comprato

In tanti sicuramente hanno sperimentato la delusione di ritrovarsi con un maglione infeltrito: per fortuna esistono diverse soluzioni. 

Oggi possiamo acquistare capi d’abbigliamento in tanti materiali, ma per proteggere dal caldo scegliamo senza dubbio la lana come materiale. Maglioni, cardigan, e persino le sciarpe fatte in lana ci assicurano un comfort ineguagliabile e la giusta protezione dal freddo invernale.

recuperare maglione infeltrito
Come recuperare un maglione infeltrito: i trucchetti utili – Ciaotenerife.it

Può capitare però di infilare i capi di lana in lavatrice per sbaglio oppure lavare una maglia senza aver letto bene l’etichetta. Ecco che il risultato è un capo d’abbigliamento o accessorio praticamente inutilizzabile. L’infeltrimento non solo conferisce rigidità al tessuto ma ne modifica anche la misura, perché le fibre si restringono e di conseguenza non hanno più la vestibilità originaria.

Maglione infeltrito? Non buttarlo, puoi recuperarlo con uno dei trucchi consigliati

Quando si parla di capi d’abbigliamento infeltriti ci si riferisce a quelli di lana, perché è questo materiale naturale che, per lavaggi sbagliati, soffre di più e dunque compromette la vitalità del capo stesso. I tessuti diventano rigidi, perdono elasticità e morbidezza, tutte caratteristiche che ovviamente rendevano il maglione comodo e così confortevole. Possiamo però provare diversi sistemi per rimediare all’errore e far tornare il capo in lana com’era prima. 

maglione infeltrito
Maglione infeltrito: i trucchi per rendere la lana morbida – Ciaotenerife.it
  • Sicuramente gioca molto la prevenzione, infatti si dovrebbero leggere attentamente le avvertenze dell’etichetta prima di lavare un qualsiasi capo d’abbigliamento. Però errare è umano e potremmo trovarci di fronte al dilemma: buttare via il maglione di lana o tentare di salvarlo? Ecco che se optiamo per questa seconda scelta possiamo agire in diversi modi.
  • Cominciamo con l’utilizzare qualcosa che abbiamo sicuramente in casa, ovvero l’ammorbidente. Prendiamo una bacinella e riempiamola di acqua calda e poi versiamoci un misurino di ammorbidente; mettiamo il maglione infeltrito in ammollo e lasciamolo lì tutta la notte. Il giorno dopo, le fibre dovrebbero aver riacquistato la morbidezza iniziale.
  • Un altro “ingrediente” che può servire alla causa è il latte scaduto. Ovvero, se abbiamo del latte che non possiamo più bere, ma che ovviamente non è ancora diventato rancido. La procedura è come la precedente, ovvero basterà mettere in una bacinella con 1 parte di acqua e 1 di latte il maglione infeltrito e lasciare il tutto in ammollo per qualche ora.
  • Anche il balsamo per capelli è un’ottima soluzione al problema dei capi infeltriti: mettiamone 4 cucchiai in una bacinella con tanta acqua, dove lasceremo il maglione o i vestiti in lana in ammollo per qualche ora.

Dopo aver tentato uno dei metodi sopra citati, si potrà completare il “restauro” del maglione con il vapore, usando anche il normale ferro da stiro. I risultati dovrebbero essere soddisfacenti.

Impostazioni privacy