Pensione vantaggiosa e anticipata fino al 2026: approvata ufficialmente

Prosegue anche nel 2024 la proposta di pensionamento firmata dal governo Meloni per i lavoratori in possesso di questi requisiti. Di cosa si tratta.

Nel corso del quarto trimestre del 2023 si è registrato con una certa sorpresa (dato il difficile andamento generalizzato dell’economia lungo l’arco dei 12 mesi) un dato estremamente importante nel novero dell’analisi del sistema Italia: si fa cenno al tasso dell’occupazione, salito al 61%. Il dato intermedio può far comprendere meglio l’importanza: +7,8% rispetto al trimestre precedente; lo stesso mese, nel 2022, siglava soltanto un +2,0%.

Prorogata l'isopensione anche nel 2024
Ecco una delle forme pensionistiche più convenienti (ciaotenerife.it)

A ragione di cronaca, è bene contrapporre il tasso di disoccupazione, che chiude nel 2023 al 7,5%. A confortare nella precedente percentuale, il conseguente incremento dell’occupazione tra i giovani, attestatasi al 24,7%, un punto e mezzo percentuale rispetto al mese precedente.

Nella natura dei dati, occorre comprendere l’intero arco delle sfumature contrattuali oggi disponibili; in altre parole, l’occupazione tiene conto del dato quantitativo, a dispetto di quello qualitativo (contratti a tempo indeterminato o determinato, a progetto ecc.).

Pensione vantaggiosa e anticipata fino al 2026, il congedo viene offerto dal datore

Come dato storico, resta la realtà di un costo del lavoro piuttosto elevato a carico delle imprese; al contempo i consumi non vivacizzano a sufficienza quei consumi in grado di dare impulso alla ricchezza nazionale.

E come terminale di questo circolo vizioso, rimane l’accesso ancora troppo debole dei giovani lavoratori, conseguenza delle politiche pensionistiche che allungano la soglia anagrafica per il congedo professionale.

Prorogata l'isopensione anche nel 2024
Il lavoratore può beneficiare del pensionamento deciso dal datore (Foto ANSA) (ciaotenerife.it)

Alla pensione di vecchiaia (confermata, nella Legge di Bilancio 2024, a 67 anni e almeno 20 anni di contributi versati), si affiancano le consuete forme di pensionamento anticipato, suscettibili annualmente delle dinamiche economico-sociali. In tale contesto, confermata dunque la proroga della Quota 103 (62 anni di età e 41 anni di contributi minimi). Nell’anno appena inaugurato, però, viene traghettata un’altra forma pensionistica, derivante direttamente dal Decreto Milleproroghe dello scorso giugno.

Pensione anticipata fino al 2026, i vantaggi dell’isopensione

Di sicuro, è tra le tipologie di pensione più conveniente: si sta parlando della isopensione, ossia l'”assegno di esodo”, noto già dal varo della Riforma Fornero, consegnato dai datori di lavoro ai dipendenti vicini al congedo professionale fino al percepimento della pensione di vecchiaia vera e propria. Appare come una sorta di pensione anticipata applicata nelle realtà di imprese con almeno 15 dipendenti. 

Prorogata l'isopensione anche nel 2024
Cos’è l’isopensione (Foto ANSA) (ciaotenerife.it)

La misura è applicabile fino ai 7 anni precedenti alla data effettiva del pensionamento (inizialmente, l’anticipo massimo era di 4 anni). L’assegno dell’isopensione non subisce variazioni ISTAT, né è soggetto a trattenute come la cessione del quinto.

Il Decreto Milleproroghe ha esteso tale misura fino al 31 dicembre 2026 e inoltre ha reso più stringenti i requisiti di applicazione da parte delle imprese, le quali devono offrire la garanzia di solvibilità delle somme da destinare al lavoratore, oltre alla puntuale comunicazione all’INPS del piano di esodo messo a punto in sede di confronto sindacale.

Da parte del lavoratore, si gode di tutte e 13 le mensilità annuali e inoltre è consentito il reimpiego in un altro lavoro dipendente (anche part time).

Impostazioni privacy