Concessionario pubblicitá Leggo Tenerife

Orari di alba e tramonto
28° 4.6' N / 16° 40.4' W (281 m)
7:49 am
6:14 pm
147240152
km
0.5417
°
12
%
Waning Crescent
26 days, 6 hours
3:58 pm
4:21 am
397180
km
0.5014
°

Categorie

Archivi

Quattro milioni di sacchi di sabbia bianca del Sahara = Playa de las Teresitas

La cittá di Santa Cruz non ha mai avuto una bella spiaggia naturale. Quelle che avevano erano troppo rocciose e pericolose per colpa dell’irruenza del mare, dei forti venti e dalle maree.
Fu cosí che naque l’idea negli anni 50 dove il Comune propose di creare una spiaggia artificiale.

dscf7542

 

Solo nel 1965 venne presentato un piano parziale. Nel ’66  venne approvato e nel ’67 il Consiglio Comunale definí un risarcimento ai proprietari per l’espropriazione delle terre firmando un primo accordo.

Nello stesso anno un decreto ministeriale autorizzó l’inizio dei lavori. Nel 1970 il Consiglio dei Ministri approvó la modifica del Piano Regolatore per quella zona.

Iniziarono ad arrivare sull’isola via nave 4.000.000 di sacchi di sabbia bianca proveniente dal deserto della provincia spagnola del Sahara Occidentale che andarono a ricoprire i 1200 metri  della spiaggia per 60 metri di larghezza.

L’arrivo della sabbia africana fece nascere alcune leggende come l’apparizione di scorpioni ed altri animali esotici.

La spiaggia della Teresitas fu una grande opera che terminó nel 1972. E’ sempre stata circondata da ambiziosi interessi speculativi, interessi che rimangono.

 

 

 

Potrebbe interessarti anche questa galleria:

Playa de las Teresitas con gli occhi di Nicholas Hills